Varese: in Piazza Repubblica situazione non più tollerabile, chiediamo a Prefetto e Questore interventi massicci come a Milano in Stazione Centrale.

La situazione “sicurezza” in Piazza Repubblica a Varese è notevolmente peggiorata negli ultimi mesi, registrando anche aggressioni da parte di immigrati verso i poliziotti, i quali hanno tutta la nostra solidarietà.

Ormai la situazione non è più tollerabile: spaccio di droga, degrado, atti vandalici e presenza costante di capannelli di ubriachi e accattoni in pieno pomeriggio in mezzo alle famiglie che portano i loro bambini alle giostre non possono essere sopportati un minuto di più.

L’amministrazione Galimberti è totalmente assente e la sua politica di accoglienza è decisamente pericolosa per la vivibilità dei varesini.
Così non si può andare più avanti: prima che i nostri poliziotti siano circondati e aggrediti come accaduto a Milano ed a Napoli, solo per citare due episodi recenti, chiediamo a gran voce che il Prefetto ed il Questore organizzino interventi massicci mirati come quelli già attuati dal Questore di Milano alla stazione Centrale, con importante dispiegamento di uomini per eseguire retate in grande stile in Piazza Repubblica, identificando e, possibilmente, arrestando tutti coloro che delinquono o hanno precedenti.

Bisogna scoraggiare o impedire a questi figuri di nuocere ulteriormente, la misura è colma!

Aspettare significa solo attendere che la tensione si innalzi, come in un film già scritto e visto in altre città italiane ed europee.

Giacomo Cosentino

in: Varese e dintorni
30 novembre 2017