Nasce il canale di informazione di Orizzonte Ideale: la nostra voce sui temi di attualità e l’ascolto dei cittadini.

Abbiamo sentito l'esigenza di costruire questo portale perché crediamo sia di primaria importanza esprimere nella maniera più diretta e chiara possibile il nostro punto di vista e le nostre idee su temi di attualità politica.

Leggi anche

  • Spacciatori e consumatori sono entrambi colpevoliVarese e dintorni

    Spaccio: alcune riflessioni su come stroncare il fenomeno

    Il consumatore spesso è visto come una povera vittima, debole psicologicamente, turlupinata da cattive compagnie, distrutta dalle intemperie della vita. Ma oggi, nel 2019, bombardati da informazioni dei social, dai tg, nonché da una comunicazione politica efficace che insiste molto sul ritorno alla legalità e al contrasto di determinati reati che creano allarme sociale, possiamo veramente pensare al consumatore solo come ad una vittima?
  • Cosa si è detto al convegno con PillonVarese e dintorni

    Famiglia: cosa si è detto alla serata con Pillon

    Il quadro che è stato dipinto durante la serata da noi organizzata è per molti oggettivo, per altri esagerato, per altri retrogrado (mah..); ma per i soliti noti contestatori e paladini dei diritti tout-court, non vi è stato spazio di polemica. Impossibile polemizzare in un convegno che si proponeva come scopo quello di ragionare sui sostegni alla famiglia dal punto di vista economico, politico e amministrativo.
  • Sovranismo. Un libro per approfondire in modo provocatorioVarese e dintorni

    Sovranismo. Un’occasione per l’Europa. Il 7 febbraio a Comunità Giovanile

    Il 7 febbraio alle 21.00, in Comunità Giovanile a Busto Arsizio, verrà presentato per la prima volta “Sovranismo. Un'occasione per l'Europa”. Il volume non è solo un semplice saggio su cos'è il Sovranismo e quali possono essere i suoi sviluppi; si tratta di un volume che parte da un termine: Heimat, la casa e il luogo natio. La “Piccola Patria” per intenderci e cerca di far capire e conoscere una certa visione del mondo culturale, sociologico e politico.
  • A 50 anni dalla morte di Jan PalachItalia/Mondo

    Jan Palach. A cinquant’anni dal sacrificio

    Le morti di Jan Palach e degli altri giovani, sconvolsero l’intero paese, portando per le strade immense folle animate dal desiderio d’amore per la libertà e per la Patria. Ma, purtroppo, non servirono ad ottenere l’agognata indipendenza che arrivò solo nel 1990.
  • Gilet gialli, un soccorso involontario per MacronItalia/Mondo

    I Gilet gialli finiranno per aiutare Macron?

    La rabbia e le richieste delle periferie e delle realtà agricole francesi non troverebbero più rifugio in partiti come il Rassemblement National di Marine Le Pen o nella France Insoumise di Mélenchon ma creerebbero un contenitore tutto loro che pescherebbe voti dai principali partiti di opposizione
  • Comunità Giovanile compie 29 anniVarese e dintorni

    Comunità Giovanile. 29 anni di storia

    Comunità Giovanile divenne sempre più un punto di riferimento per molti giovani in cerca di stimoli sani e di un luogo di dibattito dove poter esprimere il proprio pensiero, contrariamente al vuoto che la società del consumo poteva offrire
  • Il Presepe come arma politicaItalia/Mondo

    Presepe politico. Quando i fatti diventano propaganda

    Tutto fa brodo pur di dare contro al nemico populista. Anche ribaltare i fatti del Vangelo, descrivendo la Sacra Famiglia come una famiglia di profughi, pur di dare forza alla tesi dell'accoglienza per non si sa bene quali ragioni.
  • Macron. Proteste in FranciaItalia/Mondo

    Macron in crisi. La caduta del Re Sole

    Ciò che sta accadendo in Francia è però sintomo di un malessere generale che sta dilagando tra la popolazione ormai divenuta insofferente verso Monsieur le President.
  • Jair Bolsonaro potrebbe essere il nuovo Presidente del BrasileItalia/Mondo

    Bolsonaro. Il favorito alle Presidenziali del Brasile

    Ex militare ed ex deputato, si dipinge come un outsider della politica, puntando su un'immagine da uomo di ordine e rigore; per questo motivo in molti lo seguono. Rappresenta colui che concretamente potrebbe riportare ordine nel Paese.
  • Il nervoso serpeggia nei Palazzi EuropeiItalia/Mondo

    Nervosismo, lo spettro che si aggira per l’Europa

    Nell'ultimo periodo stiamo assistendo a delle scene surreali. Esponenti dell'Establishment europeo che attaccano senza sosta il Governo italiano, frasi al vetriolo, insulti, fino ad arrivare alle dichiarazioni politiche fatte per alterare i Mercati e influenzare lo spread.
  • Cosentino contro la Teoria GenderItalia/Mondo

    Teoria Gender: perché Cosentino ha ragione

    In un periodo storico come questo, se una Comunità abbandona la propria Identità, non potrà fare altro che soccombere sotto i colpi di una Identità molto più determinata e forte, soprattutto dal punto di vista Culturale. Questo ci fa capire come mai ci siano tanti omosessuali contrari alle teorie portate avanti dalla Teoria Gender e contrari alle politiche dell'attivismo Lgbt.
  • Italia/Mondo

    Kim e Donald, dalle tensioni all’idillio

    Eccoci qui, sul finire di un 2018, ancora vivi e vegeti ad ascoltare dichiarazioni che vanno oltre il semplice attestato di stima; infatti qualche giorno fa durante un comizio in West Virginia, il Presidente USA ha descritto rapporti idilliaci col Leader della Corea del Nord: “Mi ha scritto lettere bellissime. Ci siamo innamorati”.
  • La Democrazia in Ungheria non viene rispettataItalia/Mondo

    Democrazia fa rima solo con Ungheria

    In un mondo in cui i valori sono considerati relativi, il mercatismo e l’antisovranismo rimangono dogmi. Così come lo Stato di Diritto di matrice giacobina, che non contempla più lo stato d’eccezione schmittiano. L’Occidente ha cancellato la metafisica e sacralizzato un insieme di leggi scritte da altri esseri umani: ecco il vero paradosso.
  • The Movement di BannonItalia/Mondo

    Bannon e le radici di “The Movement”

    Un uomo che ci racconta di una rivoluzione che sarà di portata mondiale e che spazzerà via sia il Globalismo, sia il “Sistema Soros” e che inizia ad accennare a un'onda che darà vigore anche a tutti quei movimenti anti élite in Europa di cui la Brexit è stata solo l'inizio.